Benvenuti su La Forchetta Rossa!
Melanzane grigliate, datterini e olive, un gustoso insieme per un contorno estivo oppure per condire gli spaghetti  e non solo.



Se avete avanzato delle melanzane grigliate è il momento di usarle per ottenere un piatto semplice ed appetitoso.
La prima volta che ho preparato questo insieme è stato per liberare il frigo da contenitori e vasetti, poi ci è piaciuto e l'ho rifatto grigliando apposta la melanzana.

Per 4 persone:

1 melanzana tonda grossa
300 g di datterini (circa)
15 olive circa ( meglio olive taggiasche) a seconda dei vostri gusti
menta fresca (10 foglie circa)
sale, olio extra vergine di oliva

Preparazione:

Dopo aver lavato, asciugato e spuntato la melanzana, tagliatela a fette di circa mezzo cent. e grigliatele.
Una volta raffreddate tagliatele a listarelle e mettetele in un contenitore capiente.
Aggiungete i pomodori datterini tagliati a spicchi e le olive a rondelle.
Condite con sale, olio evo e foglie di menta a pezzettini, mescolate, trasferite sul piatto da portata e
lasciate in frigo.
Prima di consumare aspettate almeno 3 ore così i gusti si amalgamano bene.



Buon appetito, alla prossima ricetta!


Che cosa c'è di più buono di una colazione nutriente e golosa?
Ecco una torta alla frutta molto semplice da preparare, è morbida e genuina ed una fetta tira l'altra.
Io ho usato le albicocche ma potete mettere la vostra frutta preferita.



Ingredienti per uno stampo da cm. 24

200 g di farina di frumento integrale
150 g di zucchero di canna integrale
  50 g di olio di semi (arachidi o girasole)
500 g circa di albicocche
2 uova a temperatura ambiente
200 g di yogurt greco
1 bustina di lievito per dolci
la buccia grattugiata di 1 limone bio

Preparazione:

Lavate le albicocche, asciugatele e tagliatele a spicchi.

Mettete le uova, lo zucchero e la buccia grattugiata del limone in una ciotola capiente e montate bene con le fruste elettriche per circa 3 minuti fino ad ottenere un composto spumoso.

Lavorando sempre l'impasto con le fruste aggiungente l'olio a filo, lo yogurt e infine la farina integrale ed il lievito setacciato.

Trasferite il composto in uno stampo apribile ricoperto con la carta forno.

Disponete le albicocche su tutta la superficie della torta affondando nell'impasto qualche spicchio.

Mettete lo stampo in forno già caldo a temperatura di 180° e cuocete per 35/40 minuti circa.

Controllate la cottura facendo la prova dello stecchino.



Buon appetito, alla prossima!
Zucchine, zucchine e zucchine, siamo nel pieno del raccolto delle zucchine e sinceramente non so più come consumarle.
Ho provato a preparare un condimento per la pasta usando le zucchine crude ed il risultato è molto buono,  in questo modo le zucchine  mantengono intatte sia le proprietà nutritive che il colore verde brillante.
Questa pasta ha poche calorie ed è l'ideale per nascondere e far mangiare questo ortaggio ai bambini e alle persone che proprio di zucchine non ne vogliono sapere.
Ho scelto i fusilli come formato di pasta in quanto si riempiono di crema, deliziosi!




Ma andiamo a vedere insieme i pochi passaggi per ottenere questa favolosa crema alle zucchine crude, pinoli e menta

Per 3 persone:

200 g di fusilli integrali
3 zucchine freschisime con il fiore
4 foglie di menta fresca
un cucchiaio di pinoli
due cucchiai di Parmigiano Reggiano grattugiato
sale, olio evo


Preparazione:

Lessate la pasta e nel frattempo preparate la crema di zucchine.
Staccate i fiori dalle zucchine, togliete i pistilli e lavateli.
Lavate le zucchine, togliete le due estremità e tagliatele a pezzetti.
Mettete il tutto nel bicchiere del frullatore ad immersione, aggiungete le foglie di menta, un pizzico di sale  ed i pinoli.
Frullate fino ad ottenere una crema omogenea.
Trasferite la crema ottenuta in una capiente padella o saltapasta e unite i fusilli scolati che nel frattempo saranno cotti. (trattenete qualche cucchiaio di acqua di cottura)
Accendete il fornello al minimo e mescolate bene per distribuire il condimento, se vi piace  più cremoso aggiungete qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta.
Una volta ottenuta la cremosità ideale aggiungete il parmigiano e qualche cucchiaio di olio evo.
Mantecate e servite.
E' un piatto semplice molto fresco e profumato, buon appetito!



Vi piace lo strudel di mele?
Io l'ho preparato così!




Ingredienti:

200 g di farina integrale macinata a pietra
125 g di acqua
2 cucchiai di zucchero di canna integrale
2 cucchiai di olio di girasole
1 limone bio

per il ripieno:

3 mele fuji
100 g di uvetta
50 g di mandorle a lamelle
cannella

Preparazione:

Scaldate l'acqua e fate sciogliere lo zucchero ottenendo uno sciroppo.
Appena raffreddato aggiungete l'olio.
In una ciotola versate la farina integrale, la scorza grattugiata del limone ed il liquido.
Impastate bene, formate una palla ed avvolgetela nella pellicola trasparente e mettetela a riposare in frigo per mezz'ora.
Nel frattempo preparate il ripieno:
Sciacquate molto bene l'uvetta sultanina e mettetela a bagno con il succo di limone e pochi cucchiai di acqua finchè si gonfia.
Sbucciate le mele e tagliatele a fettine sottili, unite le mandorle, l'uvetta scolata e la cannella, quindi mescolate bene.
Riprendete dal frigo la pasta dello strudel, mettetela tra due fogli di carta forno e stendetela sottile con  il mattarello dando una forma rettangolare.
Trasferitela in una leccarda lasciando sotto la carta forno.
Versate il ripieno al centro lasciando liberi pochi cm per lato e con l'aiuto della carta forno chiudete lo strudel.
Premete e pizzicate bene la pasta sopra e ai bordi per sigillare il contenuto.
Praticate dei taglietti sopra e mettete in forno già a temperatura di 180° per 45 minuti circa.
Controllate sempre la cottura per evitare che si bruci.





Se vi piace spolverate con lo zucchero a velo.
Buon appetito, alla prossima!

 A volte è questione di pigrizia, per preparare gli gnocchi ci vuole veramente poco tempo in cambio di grandi soddisfazioni!
Questi gnocchi  sono leggeri e gustosi, non contengono uova, solo patate e farina integrale.



Ingredienti per 2/3 persone:

300 g di patate da gnocchi
120 g di farina integrale o più
una presa di sale
farina integrale per la spianatoia

Preparazione:

Lessate le patate con la buccia (dopo averle lavate bene) nel modo che preferite, io le ho cotte nella pentola a pressione per 15 minuti circa. (la cottura dipende dalla grandezza della patata)
Scolatele e sbucciatele ancora calde facendo attenzione a non scottarvi
Passate subito le patate con lo schiacciapatate raccogliendole in una terrina o direttamente sulla spianatoia.
Aggiungete la farina integrale ed il sale e impastate con le mani formando un cilindro.
Il composto deve essere un po' appiccicoso, ma se vi sembra troppo appiccicoso, aggiungete ancora pochi cucchiai di farina.
Tagliate una fetta, posatela sul piano di lavoro infarinato e fate il classico  salsicciotto degli gnocchi largo circa un dito.
Continuate fino a finire l'impasto.
Tagliate dei pezzettini lunghi circa 2 cm e passateli sul retro della grattugia o sui rebbi della forchetta  per formare l'incavo,
Mettete a bollire dell'acqua in una pentola capiente, e quando bolle, salate leggermente e tuffate gli gnocchi, pochi alla volta.
Appena vengono a galla, recuperateli con la schiumarola e trasferiteli nella padella  saltapasta dove avrete preparato il condimento.

Per il condimento:

300 g di pomodoro di Pachino IGP
100 g di olive taggiasche snocciolate
olio evo-sale-origano

Lavate i pomodorini, tagliateli a metà e metteteli in una padella saltapasta con un filo di olio evo.
Cuoceteli per 6/7 minuti a fuoco medio basso aggiungendo un pizzico di sale e un po' di origano.
Unite le olive taggiasche e man mano gli gnocchi appena scolati.
Fate insaporire nel condimento gli gnocchi di patate con farina integrale per due o tre minuti e servite belli caldi.
Completate il piatto con una spolverata di Parmigiano Reggiano, se piace.




Buon appetito!

Quando ho voglia di preparare una torta sana e gustosa vado sul  blog di Marco Bianchi
che per me è una garanzia, scelgo una ricetta e mi metto subito all'impasto, so già che mi riuscirà bene e che piacerà a tutti!
Oggi per voi la Torta di pere e ricotta




Per la pasta frolla:

250 g di farina tipo 2
90 g di zucchero Mascobado polverizzato
60 g tra succo di limone e acqua fredda
60 g di olio di girasole
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 limone bio

Per il ripieno:

500 g di ricotta
100 g di zucchero a velo integrale
3 pere
vaniglia in polvere

Preparazione:

In una ciotola capiente unite tutti gli ingredienti secchi compreso lievito e scorza del limone.
Aggiungete l'acqua e limone e l'olio, mescolate bene e lavorate l'impasto con le mani per poco tempo fino a creare un impasto liscio.
Fate riposare un'ora in frigorifero.

Sbucciate le pere, tagliatele a cubetti regolari e cuocetele con un cucchiaio di acqua in una padella antiaderente per una decina di minuti,  aromatizzate con la vaniglia e lasciate raffreddare.
Sbattete la ricotta con lo zucchero ed incorporate le pere quando saranno fredde.

Riprendete dal frigo la pasta frolla, stendetela sulla carta forno di misura dello stampo scelto (cm24)
farcitela con la ricotta e pere, decorate con i ritagli di pasta e cuocete in forno caldo a 180° per 40/45 minuti circa.
Controllate sempre la cottura in quanto ogni forno è diverso.




Buon appetito!



Una tazza di infuso alla frutta ed una fettina di Torta di mele light è quello che ci vuole a metà mattina per una dolce pausa dal lavoro.



E' una torta di mele buonissima  tanto da non credere che nell'impasto ci siano solo pochi e semplici  ingredienti e non ha niente da invidiare alle classiche torte di mele.


Ingredienti per uno stampo da 24 cm.

3 mele
1 limone biologico
300 g di farina integrale macinata a pietra
1 bustina di lievito per dolci
un cucchiaino di cannella
120 g di zucchero moscobado
350 g di acqua
80 g di olio di girasole
5 amaretti

Preparazione:

Sbucciate le mele, tagliatele a piccoli pezzi e metteteli in una terrina capiente, grattugiate sopra la scorza del limone bio, bagnatele con il succo e mescolate.
Aggiungete uno alla volta gli altri  ingredienti incorporndoli sempre con cura. (il lievito va setacciato e aggiunto alla farina)
Con il composto ottenuto riempite lo stampo ricoperto con la carta forno.
Sbriciolate sulla superficie gli amaretti e infornate a 180° per 35/40 minuti.
Il forno deve essere già a temperatura, controllate la cottura in quanto ogni forno ha i suoi tempi.
Sfornate e lasciate raffreddare.


Buon appetito!



Un secondo piatto leggero ed appetitoso che conquisterà tutti: Fagottini di pollo ripieni di verdurine 
Ecco la ricetta semplice e sfiziosa:




Vi servono:

Verdure miste al forno come da ricetta QUI
Io ho usato 1 peperone giallo, 1 peperone rosso, 2 zucchine, una melanzana, una cipolla rossa

Petto di pollo a fette sottili
olio evo, sale, maggiorana
2 spicchi i aglio
mezzo bicchiere di prosecco

Distendete le fettine di petto di pollo sul piano di lavoro, farcitele con un cucchiaio di verdurine al forno e foglioline di maggiorana, chiudetele a portafoglio fermando i lati e la parte centrale con degli stuzzicadenti.
In una padella antiaderente versate un filo di olio evo e l'aglio, appena si scalda adagiate i fagottini ripieni, rosolateli 10 minuti per lato aggiungendo poca acqua quando serve,  poi salate, sfumate con il vino e continuate la cottura finchè il liquido si sarà ristretto.
Togliete gli stuzzicadenti e l'aglio e servite con verdurine a piacere.



Buon appetito, grazie a tutte


Adoro le vellutate, sono un concentrato di vitamine, sono sane e gustose e rientrano nei primi piatti della cena.
Si preparano velocemente ed in anticipo, buone in tutte le stagioni sia calde che tiepide, non serve pesare la verdura ed ogni volta cambiano sapore, il gusto si aggiusta a piacere togliendo o aggiungendo nuove verdure, spezie ed erbe aromatiche e riescono sempre vellutatamente buone!
La vellutata di carote e finocchi  in particolare è piaciuta molto alla mia famiglia perciò ve la propongo.


Per 6 piatti io ho usato:

4 finocchi
6 carote
una cipolla rossa media
sale-olio evo
noce moscata, curcuma
maggiorana fresca

Preparazione:

Sciacquate finocchi e carote.
Pulite i finocchi, tagliate i gambi alla base e togliete le prime foglie dure,
Pulite  le carote, tagliate le estremità e pelatele usando il pelapatate.
Tagliate le verdure a piccoli pezzi, lavateli bene e metteteli nella pentola a pressione.
Sbucciate la cipolla, tagliatela a metà, affettatela con la mandolina e unitela alle altre verdure.
Riempite la pentola a pressione d'acqua fino a coprire appena le verdure e mettete a cucinare.
Appena inizia il sibilo abbassate la fiamma e fate cuocere per 15 minuti.
Spegnete e lasciate altri 10 minuti a riposo.
Quando potete aprire il coperchio aggiungete le foglioline di maggiorana e frullate il tutto con il minipimer ad immersione, salate, aggiungete le spezie e pochi cucchiai di olio extra vergine d'oliva.
Mescolate bene e servite, a piacere aggiungete crostini e parmigiano,


Buon appetito, alla prossima ricetta
Il broccolo è di stagione e fa bene, oggi andiamo a cucinarlo in un modo semplice e saporito.


Ingredienti:

un broccolo circa 750 g
una mozzarella
olio evo

Per la gratinatura:

2 cucchiai di Parmigiano
2 cucchiai di pane grattugiato
2 cucchiai di Gomasio (come prepararlo in casa)


Preparazione:

Eliminate le foglie dal torsolo del broccolo, tagliate le cimette e spellate il gambo, se la cimetta è grande tagliatela a metà.
Spellate anche il torsolo e tagliatelo a rotelline.
Lavate bene tutto sotto l'acqua corrente e cucinate  a vapore per una decina di minuti, controllate la cottura che deve rimanere croccante.
Versate le cimette del broccolo in una pirofila leggermente oliata in un unico strato.
Distribuite sopra la mozzarella sbriciolata e spolverate con il mix  di parmigiano, pane grattugiato e gomasio.
Irrorate con due cucchiai di olio evo e mettete a gratinare in forno a 180° per 30 minuti circa.



Buon appetito a tutti, alla prossima ricetta!

Per limitare l'uso del sale e per insaporire insalate, verdure cotte, riso e vellutate a volte uso il Gomasio che da più gusto alla pietanza impreziosendola di proprietà benefiche.
Il Gomasio è un preparato proveniente dal Giappone  a base di semi di sesamo tostati e sale integrale, ( goma significa sesamo e shio sale) a proprio gusto e piacere si aggiungono  alghe oppure erbe aromatiche.
La preparazione è facile facile, meglio farne poco alla volta così mantiene  tutto il buon sapore, attenzione però a non esagerare con le dosi in quanto questo mix è calorico.


Ecco come ho fatto io:

Ingredienti:

70 g di semi di sesamo biologico
10 d di sale marino integrale
erbe aromatiche fresche miste a piacere, io ho abbondato di:
rosmarino, salvia, origano, erba cipollina, menta che coltivo nei vasi

Mettete i semi di sesamo in un colino e lavateli abbondantemente sotto l'acqua corrente.
Distendeteli in un canovaccio pulito e lasciateli asciugare all'aria per un'oretta.
Tritate grossolanamente tutte le erbe aromatiche.
Mescolate assieme i semi di sesamo, il sale grosso e le erbe aromatiche e distendeteli in una leccarda ricoperta con la carta forno.
Fate tostare in forno a temperatura di 100°  per 10/15 minuti circa, girateli più volte facendo attenzione che non  brucino.
Lasciateli raffreddare, togliete due cucchiai  e frullate il rimanente nel mixer per pochi minuti, fino a quando il composto diventa un po' granuloso e sabbioso.
Meglio se questa operazione viene fatta a mano con il pestello.
Riunite al composto i due cucchiai  di semi tolti in precedenza, mescolate bene e conservate in vasetti di vetro o sacchettini ben chiusi in frigo.